Tag:

Il Cavaliere Inesistente di Italo Calvino

recensione de Il Cavaliere Inesistente di Italo Calvino. Romanzo pubblicato nel 1959, narra la storia di Agilulfo, cavaliere inesistente appunto.

/ 12.249 visite / No Comment
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Scheda del Libro

Titolo Il Cavaliere Inesistente
Autore Italo Calvino
Uscita 2010
Editore Mondadori
Pagine 182
Recensito da Alessandra
ISBN 9788804598886
Anteprima
Genere Romanzo

Con Il Cavaliere Inesistente, pubblicato nel 1959, Calvino chiude la trilogia iniziata con Il Visconte Dimezzato e Il Barone Rampante. Non a caso molte sono le analogie tra i tre romanzi, prima fra tutte L’inverosimile, che caratterizza tutte e tre le storie narrate nei romanzi; epoche lontane, paesi immaginari, dimensioni favolistiche, tutto sembra condurci lontano dalla realtà. Ma la grazia e la bravura di Calvino è proprio racchiusa in questa particolarità se vogliamo, quei mondi così irreali e fantastici, nascondono frequenti riferimenti alla realtà dell’uomo contemporaneo.

Carlo Magno apre il romanzo, il quale accompato sotto le mura di Parigi, passa in rivista il suo esercito ed è così che fa la scoperta di un cavaliere Senza Corpo, di sola armatura vestito! Agilulfo, questo il suo nome, cavaliere al servizio del re, non amato dai suoi compagni che non vedono molto di buon occhio la sua estrema precisione e l’assoluto rispetto alle regole della vita militare.

Deciso a conquistare la fanciulla che anni prima aveva salvato, Sofronia, Agilulfo parte alla sua ricerca, inseguito però da Bradamante, perdutamente innamorata di lui. Quando finalmente il Cavaliere ritrova la fanciulla, profondi dubbi cominciano a nascere in lui, ed improvvisamente tutta la sua incredibile e smisurata forza di volontà, tutte le certezze che fino ad ora avevano costituito l’anima stessa del cavaliere, tutto il suo essere pur non esistendo, cominciano a venire meno. Ed è così che di lui non rimane più nulla, se non pezzi di armatura di un cavaliere che fu e che ora non è più!

Sarà Rambaldo a recuperarli e a farli suoi, conquistando anche il cuore di Bradamante.

Una storia Unica, che Calvino con Grazia e Semplicità, ci narra, catturando da subito il lettore, il quale curioso e ammaliato si lascia trascinare ben volentieri in mondi fantastici e fiabeschi, ai quali l’autore è solito rifarsi. Chiare allusioni ad una cività alienata, quasi cancellata e inesistente, fanno del romanzo di Calvino una vera opera d’arte ed ingegno. Breve, Intenso, Grazioso, Fantastico eppur così Reale: un romanzo imperdibile e sempre attuale.

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Annunci Google

Write a Reply or Comment:

Codice di Verifica * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Annunci Sponsorizzati

Genere

Trovaci su Facebook