Tag:

Bianca come il latte rossa come il sangue di Alessandro D’Avenia

Bianca come il latte rossa come il sangue di Alessandro D?Avenia. La vita di Leo, il giovane protagonista, è un po? quella di tutti gli adolescenti, basata sulla scuola, sugli amici, sulle partite di calcio con i compagni e sulle insicurezze tipiche

10.892 views No Comment
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 4,75 out of 5)
Loading ... Loading ...

Scheda del Libro

Titolo Bianca come il latte rossa come il sangue
Autore Alessandro D'Avenia
Uscita 2010
Editore Mondadori. Collana: Scrittori italiani e stranieri
Pagine 254
Recensito da Cinzia Crinò
ISBN 9788804595182
Anteprima
Genere Romanzo

Recensione/Trama

La vita di Leo, il giovane protagonista, è un po’ quella di tutti gli adolescenti, basata sulla scuola, sugli amici, sulle partite di calcio con i compagni e sulle insicurezze tipiche di questa età.

 

Potremmo definirlo un romanzo di formazione, in quanto l’autore delinea un percorso evolutivo del protagonista. All’inizio del libro ci troviamo di fronte a un immaturo, a un individuo pieno di dubbi sul futuro e sulla vita stessa. Due eventi, ovvero l’incontro con un supplente di storia e filosofia ? da lui soprannominato ?il sognatore? ? e la malattia della ragazza di cui è innamorato, lo faranno crescere. Infatti, grazie a queste esperienze capirà quali sono i suoi sogni, la persona che vuole essere; insomma, da ragazzo diventa uomo.

Il messaggio principale del romanzo è questo: non dobbiamo dare nulla per scontato, ma piuttosto dovremmo apprezzare le cose che abbiamo, anche se possono sembrare banali, come la presenza dei genitori, gli amici, la scuola, il cane, la chitarra.

Il romanzo offre diversi spunti di riflessione su molte tematiche, come l’amicizia, l’amore, l’adolescenza, i rapporti familiari. Una considerazione può essere fatta sulla visione che hanno gli adolescenti sui propri genitori. Spesso li vedono come degli alieni che non capiscono nulla dei loro problemi; salvo scoprire in seguito che sono proprio loro quelli che li comprendono meglio di chiunque altro.

Una particolarità di questo testo riguarda il fatto che il protagonista è ossessionato da due colori, che vengono ripresi in tutto il libro: il bianco e il rosso. Il bianco è un colore negativo per Leo, il quale lo associa al silenzio, all’assenza, al nulla,  alla morte, al dolore. Al contrario il rosso è vita, è sangue, è fantasia, è movimento.

Lo stile dell’autore è moderno, ovvero molto diretto, composto da frasi brevi senza giri di parole, il tutto condito con perle di pura filosofia. Adatto a un pubblico vasto, ma in particolare agli adolescenti. ?


Annunci Google



Recensioni Sponsorizzate


Stampa Foto Calendari

Video


Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Lasciaci un tuo commento

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.


× nove = 9