Tag:,

Vita di un ragazzo di vita di Franco Citti e Claudio Valentini

/ 921 visite / No Comment
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 3,50 out of 5)
Loading...

Scheda del Libro

Titolo Vita di un ragazzo di vita
Autore Franco Citti e Claudio Valentini
Uscita 1992
Editore SugarCo
Pagine 174
Recensito da Ciro Andreotti
ISBN 9788871981536
Anteprima
Genere Biografia

I pensieri liberi e debitamente disordinati di un ‘ragazzo di vita’, o per meglio dire del ‘ragazzo di vita’ al quale Pasolini dedicò e si ispirò per i suoi primi romanzi di ambientazione capitolina.

L’attore per diletto e pittore, ma sarebbe meglio definirlo imbianchino e ristrutturatore per necessità economiche, Franco Citti, si racconta a ruota libera al giornalista Claudio Valentini nel corso di una manciata di capitoli ove la Roma che fu e il rapporto con Pasolini affiorano ogni volta con forza dirompente e parole talvolta al miele e talvolta dure e sempre scritte e narrate con un linguaggio stentoreo di chi, per ammissione precisa ma per colpa non sua, non ha avuto possibilità di studiare e nemmeno di acculturarsi e forse proprio per questo è stato vicino per lunghi periodi allo scrittore di origine felsinea. Una narrazione ove ciascun capitolo può essere estratto e essere giudicato come una piccola perla o una sciocchezza da raccontare, come i viaggi dopo i primi successi cinematografici o i difficili rapporti famigliari; narrazioni che lasciano chiaramente trasparire cosa significhi essere cresciuti senza una famiglia alle spalle e cosa significhi essersi dovuti costruire quotidianamente la propria educazione fra le macerie della seconda guerra mondiale e l’assenza delle più basilari norme igieniche e di vita dettate dall’avvento del progresso.

Il risultato finale, una storia vera che per alcuni può essere letta, per altri può essere reputata facilmente classificabile come di dubbio piacere e gusto, per tutti però non può non trasudare interesse per un’onestà di base che difficilmente è riscontrabile in altri personaggi velocemente diventati famosi e altrettanto rapidamente, ma non troppo, precipitati nel loro personale limbo quotidiano.

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Annunci Google

Write a Reply or Comment:

Codice di Verifica * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Annunci Sponsorizzati

Genere

Trovaci su Facebook